Area archeologica acqua fredda

Bedollo (TN)

Quest’area archeologica, aperta tutto l’anno, si trova al Passo del Redebus 1440 m.s.l.m., tra la Valle dei Mòcheni e l’altopiano di Pinè.
Essa è una delle aree archeologiche museo più alte d’Europa ed è una delle più importanti fonderie preistoriche della tarda età del bronzo (XIII-XI sec a.C) di tutto l’arco alpino.
In questa fonderia il visitatore può ammirare tra le altre cose gli attrezzi che i nostri antenati usavano per lavorare il rame (come le macine) e i forni fusori (ben nove) apprendendo così tutti i segreti della lavorazione dei metalli.
In quest’area archeologica è possibile, attraverso dei Laboratori didattici messi a disposizione dai Servizi Educativi della Soprintendenza, ammirare ed imparare le tecniche di lavorazione dei metalli.

A quattro passi dall’area archeologica si trova un’area protetta di rilevanza comunitaria che ospita molti animali e piante protette.

L’area è visitabile liberamente.

Info e contatti

Per info
Provincia autonoma di Trento
Soprintendenza per i Beni librari
archivistici e archeologici

E-mail: sopr.beniculturali@pec.provincia.tn.it

Dove si trova